Tools

monasterodumenza

You are here: Home » Altre attività » Collaborazioni editoriali » Liturgia » Preghiere dei fedeli. Giorni feriali. Tempi forti e Santi
Lunedì, 17 Feb 2020

Comunità monastica "SS.ma Trinità"

Preghiere dei fedeli

Giorni feriali.

Avvento, Natale,

Quaresima, Pasqua

Solennità, Feste e Memorie

EDB 21 Ottobre 2019

 

Preghiere dei fedeli. Giorni feriali. Tempo Ordinario. Avvento, Natale, Quaresima, Pasqua, Solennità, Feste e Memorie
Codice EAN: 9788810714515
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Comunità monastica "Ss.ma Trinità" - Monastero di Dumenza (VA)
Data di pubblicazione: 21 Ottobre 2019

Dalla Presentazione: La preghiera della Chiesa vive nella storia e nel respiro del tempo. Un tempo che, come annuncia Gesù all'inizio del suo ministero pubblico, giunge a un compimento perché il regno di Dio si è fatto vicino. Da questa prossimità scaturisce la risposta della nostra fede e della nostra comprensione: “Il tempo è compiuto Il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo” (Mc 1,15). I primi due verbi sono all’indicativo e annunciano il dono di Dio che in modo gratuito raggiunge la nostra esistenza e la trasforma; gli altri due verbi sono all'imperativo ed esprimono la risposta che siamo chiamati a dare al dono che ci precede. La vicinanza del Regno converte e trasforma il nostro tempo, che non è più un susseguirsi di giorni, di mesi e di anni senza un significato, ma è ora il dilatarsi della Pasqua di Gesù nella storia del mondo, così che la nostra esistenza e l’intera creazione possano diventare partecipi della sua vita nuova e risorta. L’anno diviene così il prendere corpo nel tempo dell’unico mistero che ci salva, conducendo la storia verso quei cieli nuovi e quella terra nuova annunciati dall’Apocalisse.
Ogni anno, nella celebrazione dell’Epifania l’annuncio della pasqua afferma: “il centro di tutto l’anno liturgico è il Triduo del Signore crocifisso e risorto” e, dopo aver fissato in quale domenica cadrà la Pasqua di Risurrezione, proclama le date degli altri “giorni santi che scaturiscono dalla Pasqua: le Ceneri, con l’inizio della Quaresima, l’Ascensione del Signore, la Pentecoste, la prima domenica di Avvento”. Al cuore c’è la Pasqua, che conferisce un significato diverso a ogni altra stagione dell’anno.
Le intenzioni per la “preghiera dei fedeli” che proponiamo in questo secondo volume desiderano accordare la nostra intercessione a questo ritmo pasquale del tempo. Colorano la nostra preghiera con le tonalità dell'anno liturgico: ci aprono all'attesa del tempo di Avvento, allo stupore per l'incarnazione del Figlio di Dio nella celebrazione del Natale; sostengono il nostro cammino di conversione durante la Quaresima; fanno esplodere la gioia dell'alleluia nella celebrazione della Pasqua. Anche la memoria di santi si fa compagnia del nostro viaggio, mettendoci in comunione con quella moltitudine di testimoni che, con l'esempio della loro vita e la loro stessa intercessione, ci aiutano a tenere fisso lo sguardo su Gesù, che dà origine alla nostra fede e la porta a compimento (cf. Eb 12,1-2).
Una precisazione, per concludere, relativa proprio alla celebrazione della Madre di Dio e dei Santi. Abbiamo fatto la scelta di formulare degli schemi di intenzioni complete soltanto per quelle memorie nelle quali è opportuno proclamare letture appropriate alla celebrazione, privilegiando in tutti gli altri casi la lettura del lezionario feriale. Di conseguenza, nelle memorie nelle quali si leggono letture della feria, anche le intenzioni sono quelle del giorno feriale, che rispondono alla Parola di Dio proclamata. In conclusione a questo volume, prima dei Comuni, per ogni memoria obbligatoria viene proposta una preghiera specifica che può essere aggiunta alle intenzioni della feria.